I LEGNI DELLA VAL DI SCALVE di Manfredo Bendotti (detto Mago)

Scheda Nome scientifico Famiglia
053 Tilia cordata Miller TILIACEAE

Chiudi
NATURA                                                          AVANTI
Nome volgare Nome dialettale L'uso fitoterapico
tiglio ti

Etimologia: il nome del genere deriva dal greco "ptilon", ala, per indicare l'ala del peduncolo portante le infiorescenze e relativi frutti.
Il nome della specie deriva dal latino e indica che le foglie sono a forma di cuore.

Note: albero alto fino a 25 m, a chioma arrotondata.
Foglie subrotonde, acuminate, caduche.
Fiori profumati, con peduncolo lungo, crescente fino a met lunghezza con una brattea fogliacea verde-pallido.
Presenza in Valle di Scalve: comune soprattutto nella forra del Dezzo (Via Mala); raro sopra i 1000 m.

Programmazione: Software & Technology Information - Foto Giorgio  www.gleno.it